HOME | LE FOTO | DICONO DI ME | LE TELECRONACHE | IL MIO CURRICULUM
ARGOMENTO DELLA SETTIMANA | NEWS | GUESTBOOK | CONTATTA IL CORRIERE
L'argomento della settimana
ROMA-CAGLIARI, NEL RICORDO DI LANDO FIORINI

-DI SIMONE BRACONCINI- Era romano, ma romanista de più: Lando Fiorini, icona del tifo giallorosso, cantautore romano interprete di mille capolavori, tra i quali Cento Campane e Pupo Biondo, ci ha lasciati. Il ragazzo nato tra i vicoli di Trastevere e che in gioventù aveva lavorato ai Mercati Generali, il papà del Puff, il principe del cabaret romano, lascia nel cuore di tutti i romani un vuoto incolmabile. Al di là della grandezza dell’artista, è soprattutto del Fiorini romanista che è emozionante parlare. Da oggi, andando allo stadio, ci sentiremo tutti un po’più soli: la sua famosa “Forza Roma, forza Lupi” canzone simbolo della Roma anni ’80, da oggi ci farà commuovere davvero. Soprattutto quando la sentiremo allo stadio, prima di Roma-Cagliari, sabato prossimo all’Olimpico. Perché è proprio a quella canzone che tutti i romanisti Over 40 rimarranno affezionati per sempre, soprattutto ora che Lando non è più tra noi. Ricordi di un calcio che oggi sembra lontano anni luce. Ricordi di quell’entusiasmo giovanile con il quale salivi trepidante e trafelato le scalette della Tribuna Tevere o della Curva Sud, fino a scorgere, mirabile visione, il campo di gioco, il tappeto verde dell’Olimpico. E, tutto intorno, i cori, le bandiere giallorosse, i tamburi della Sud che a “suonar torneran”. Ed era proprio in quel momento che partiva, venendo irradiata per tutto lo stadio, quella meravigliosa canzone di Lando. Meno raffinata forse, di Grazie Roma. O di Roma Capoccia. Ma che, da quasi 40 anni, ha il pregio di farci sentire tutti romanisti. Perché quella era “l’ora de mostrà quanto valemo”: i tifosi sugli spalti e i giocatori in campo. In una perfetta simbiosi che quel fortunato motivo musicale era in grado di creare, in modo semplice ma perfetto. E così, dopo Bruno Conti e Falcao, Roberto Pruzzo e Agostino Di Bartolomei, ci ha pensato Totti l’elettricista a continuare ad accendere la luce nei cuori di tutti i romanisti. Già, “l’elettricista” –come Fiorini aveva ribattezzato il grande Capitano- . Da oggi, una nuova luce brillerà anche lassù. E sarà quella di Lando Fiorini. Perché noi romanisti c’avemo er core grosso. E perchè ricordarti, caro Lando, sarà da oggi un onore, un privilegio, un modo per ringraziarti. Grazie delle emozioni che ci hai dato. Cantore di Roma. Artista giallorosso.
Le persone che stimiamo:
Marcello Micci, Mimmo Ferretti, Marco Cherubini, Giorgia Ferrajolo, Francesca Benvenuti, Stefano Antonucci, Riccardo Luna, Daniele Lo Monaco, Gianni Cerqueti, Massimo Limiti, Paolo Marcacci, Fabio Galimberti, Antonello De Fortuna, Ugo Trani.

Corriere della Capitale, Testata Giornalistica iscritta al Tribunale di Roma num. 268/2012 del 25/09/2012

Copyright © 2012 Simone Braconcini, tutti i diritti sono riservati Design © Altravia srl